ATTIVITA'


Incontri a Villa Bertelli 2016
 
 I nostri incontri nel 2016 a Villa Bertelli
 
 
TORNA AL CALENDARIO
 

VILLA BERTELLI

Lunedì 14 Marzo - ore 17,30

Lo studio Simi

"I Simi tornano a casa"

a cura di Maurizio Bertellotti
Lo Studio Simi
…Questo posticino è un vero paradiso ombrato, ripulito e assettato da me ha preso un'aria di parco che innamora. Viaggi chi vuole, io sono sempre più innamorato dei nostri bei monti…Siamo nell'abbondanza: carne di vitellina(…) lesso di vitello, frutti di tutti i generi, ortaggi di ogni sorta prodotti nel nostro terreno di Scala: insomma una vera cuccagna(…) la nostra salute è buona e la Mamma ringiovanisce…tutti bene, sani e allegri come pasque. (lettera di Filadelfo a Nerina del 2 luglio 1919)

Il Pittore Filadelfo Simi, dopo aver studiato a Parigi, aver fatto un viaggio soggiorno in Spagna e attraversato la Svizzera per il suo rientro in Italia, si stabilì in Umbria, presso il paese di Papigno. Grazie poi al mecenatismo dell'Ing. Angiolo Vegni, prese casa a Firenze, dove organizzò uno studio di pittura e a partire dal 1880 circa,riprese a frequentare la natia Versilia, in particolare Seravezza e Stazzema. Nel 1888 sposò, a Firenze, una giovane di Seravezza, Adelaide Beani, ma fu proprio a Stazzema che il Pittore trovò un ambiente ideale per lavorare e condurre una serena vita familiare. Lì, nel borgo di Scala, realizzò una costruzione da adibire a Studio che fu terminata attorno al 1890. Progettò e fece realizzare questo immobile molto particolare, in uno stile che oggi definiremmo "Vittoriano" .Ricorda le costruzioni della campagna della Francia del Nord: il tetto spiovente, la muratura in pietra,la verticalità sono reminiscenze del soggiorno parigino, mentre alcuni particolari orientaleggianti sono memorie del soggiorno in Spagna. Il balconcino, le travature, alcuni particolari a graffa di una grata frangisole, richiamano infatti quelli che Filadelfo vide e dipinse presso l' Alhambra di Granada. Le ampie fenestrature, e il loro orientamento per ottimizzare la luce, l' altezza fuori scala dei solai, sono accorgimenti studiati dal progettista per le sue necessità di pittore. Lo stabile venne ereditato da Nera dopo la morte del Padre nel 1923 e da lei adibito ad abitazione per sé e per i suoi ospiti che non mancarono mai durante le serene estati stazzemesi. Nello Studio Filadelfo lavorò per oltre un trentennio e vi realizzò quella serie di opere monumentali che, dipinte in quel periodo, rappresentano una delle caratteristiche fondamentali della sua produzione. Dallo Studio sono transitati, lavorandovi, gli amici allievi di Filadelfo, prima, e dei figli Nera e Renzo, poi. Da Juho Rissanen a Pietro Annigoni, da Vittorio Giorgini ad Antonio Ciccone. Molti poi gli allievi di Nera, che frequentavano la Scuola Internazionale di Firenze e che in estate raggiungevano per un saluto o un breve soggiorno versiliese l'amatissima Maestra. Lo Studio è stato quindi per quasi un secolo un importante crocevia d'arte. Con la morte di Nera, nel 1987, venne venduto dagli eredi e utilizzato come residenza privata, finché ,acquistato da due estimatori, è stato restaurato e riportato alle sue finalità artistiche. Con una coincidenza che lascia un po' stupiti, nemmeno tre settimane dopo l'acquisto dell'immobile, gli attuali proprietari hanno potuto acquisire un corposo nucleo di disegni e studi di Filadelfo e Nera, importantissimi dal punto di vista di documentazione sulla attività dei due pittori. Soprattutto vi si trovano numerosi studi delle opere maggiori di Filadelfo, databili attorno al 1890 e realizzate nello Studio di Scala. Riportarceli ha in un certo senso " chiuso il cerchio" e dato senso alla serie di iniziative che si riuniscono sotto il tema " I Simi tornano a casa". Dal 6 marzo al 6 aprile, presso il Museo Ugo Guidi è presentata una rassegna di queste opere. Olii, disegni, studi, quasi tutti facenti parte del corredo de "Lo Studio Simi" sono esposti, con suggestivo contrasto, nelle stanze della famosa Casa Museo. Durante il prossimo periodo estivo, nel mese di Agosto, "Lo Studio Simi" ricambierà, ospitando a Stazzema, alcune sculture e grafiche di Ugo Guidi. Sarà la voglia di far cultura e parlar d'arte a guadagnarci. Ne siamo sicuri.
Moreno Gherardi – Maurizio Bertellotti.

 
 
 
ARCHIVIO ALMANACCHI

Almanacco 2015
Almanacco 2014
Almanacco 2013
Almanacco 2012
Almanacco 2011
Almanacco 2010

ARCHIVIO ATTIVITA'

Calendario attività del 2017
Calendario attività del 2016
Calendario attività del 2015
Calendario attività del 2014
Calendario attività del 2013
Calendario attività del 2012
Calendario attività del 2011
 
 
         
 
 
 
Circolo Culturale "Il Magazzino" - via C. Colombo, 24 - 55042 Forte dei Marmi (LU) - Cod. Fiscale 94008920467

circolomagazzino@yahoo.it

© 2013 - 2018 Powered by Edoardo Baldini - credits


Questo sito non fa uso di cookie